FABIO MACCARINELLI: SEMINARIO ESTIVO

per chi: tutti i livelli di esperienza sono benvenuti
dove: il laboratorio residenziale si svolgerà all’interno del bosco di Piazzole (Gussago-Bs), che ci permetterà di immergerci nella solitudine, negli odori e nelle suggestioni che la natura sa offrire. Dormiremo nella casa-rifugio della Fondazione San Giorgio, all’interno del bosco.
tema: il laboratorio verterà sulla costruzione e l’uso della maschera totemica che è in grado di trasformare i nostri desideri, disagi emotivi, squilibri, bisogni o sogni in alimento ed energia per aiutarci a raggiungere obiettivi personali e scenici.

stage: il percorso teatrale si svilupperà attraverso la contaminazione con altre due forme artistiche, la musica e la scultura
• teatro – il percorso teatrale sarà condotto da Fabio Maccarinelli
Il teatro può essere “un atto di rivelazione” solo se si dà spazio alla libertà, all’agire capace di allontanarsi dagli stereotipi e dalle pseudo-sicurezze, a un movimento esterno-interno che restituisca coraggio e delicatezza ai propri istinti e alle proprie intuizioni e peculiarità.  
Le Maschere che creeremo avranno quindi bisogno di una libertà espressiva che le accolga e le sostenga, così da raggiungere e trasporre scenicamente le passioni che le attraversano con la semplicità, l’umorismo e la forza che risiedono nell’atto teatrale. Prendendoci il rischio di meravigliarci.
L’obiettivo è quello di trovare la capacità e la volontà di concepire, di andare, di prendere “la cosa” immaginaria e vedere “cosa” può accadere. Divertirsi, va da sé, sarà fondamentale!
• musica – a cura del musicista Fabrizio Saiu
Scoperta dello strumento corpo (sensi-impulsi-creatività), dello spazio e delle dinamiche di gruppo attraverso il risveglio ritmico/fisico.
• scultura – a cura dello scultore e docente Pietro Macioni
Ricerca, manipolazione e assemblaggio di diverse materie (creta, legno, pietre, ecc) per la costruzione della propria maschera.

tecniche: – la presenza che siamo/il respiro – linguaggio del corpo/ visibile e invisibile – il tempo ritmo / i sentimenti – trasposizioni della natura e della scultura – il silenzio, il suono, la voce – lo spazio scenico: il vuoto, la poesia – allestimento finale: noi e la Maschera


Materiali da portare – per alloggiare: sacco a pelo, materassino, asciugamani, cuscino e federa; per il lavoro: abiti comodi, scarpe da ginnastica/scarponcini, materiale per scrivere, una torcia, una cuffia o una fascia per contenere i capelli.

Per info: Fabio tel.338.8004719
Iscrizioni entro il 23 giugno 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *